Featured

Altura: i campioni italiani sono Guardamago II, Melagodo, Faster III e Blue Sky

Marina di Carrara– Assegnati a Marina di Carrara i titoli assoluti del Campionato Italiano Vela d’Altura Edison Next 2023. Il day 4 finale ha regalato una giornata di vela sontuosa: due belle prove su percorso a bastone davanti al promontorio di Punta Bianca. La prima con vento da Ovest in costruzione, sui 9-10 nodi, nella seconda il vento sempre da Ovest è rinforzato progressivamente fino a raggiungere 15-17 nodi con moto ondoso conseguente, che ha reso la regata bellissima e di grande soddisfazione.

Alla premiazione sono intervenuti il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che ha ricordato l’importanza della costa carrarina alla base delle Alpi Apuane, nella storia dello sport della vela, e ha ringraziato il Club Nautico Marina di Carrara per aver ottenuto dalla Federvela l’organizzazione del campionato italiano. Vicinanza al club è stata espressa anche dalla Sindaca di Carrara Serena Arrighi. È stata quindi la volta dei presidenti del Club Nautico Marina di Carrara, Carlandrea Simonelli, e del’UVAI (Unione Vela Altura Italiana) Fabrizio Gagliardi.

L’ultimo saluto è arrivato dal Presidente FIV Francesco Ettorre: “Ringrazio tutti gli armatori e gli equipaggi partecipanti, il club organizzatore, gli UDR, i volontari e lo staff federale. E’ stato un gran bel campionato, e va nella direzione sulla quale stiamo lavorando: fare in modo che le nostre regate FIV siano dei veri eventi. L’organizzazione a terra e in mare è stata perfetta e anche il vento ha aiutato offrendo condizioni perfette.”

TUTTI I PREMI, I PODI E I TITOLI ITALIANI DI MARINA DI CARRARA – Il trofeo Armatore-Timoniere è andato: per il Gruppo 2 a Massimo Piparo (Guardamago II), e per il Gruppo 1 a Claudio Terrieri (Blue Sky). Il Trofeo dei Tre Mari, assegnato alle imbarcazioni meglio classificate dei due Gruppi tra quelle qualificate attraverso le regate di selezione. Nel Gruppo 2 il premio è andato a Scugnizza di Vincenzo De Blasio, e nel Gruppo 1 a Faster III di Marcello Focosi. Il partner FIV CAT ha messo in palio uno dei suoi smartphone anfibi e super resistenti, con accessori che li rendono ideali per la vela, che è andato alla barca più piccola: Sangria, Elan 31 di Carlo Sebastiano Tadeo, consegnato da Maurizio Di Carlo della CAT. Quindi è stata la volta dei podi nei quattro raggruppamenti.

Nel Gruppo 2 Classi C-D Crociera/Regata la vittoria è andata a Melagodo, Beneteau First 34.7 di Luca De Luca (CDV Erix), il secondo posto a M.Art, Vroljik 37 di Edoardo Lepre (CV Fiumicino), e sul terzo gradino del podio Parallelo 38, Dufour 34 di Enzo Ricordo (YC Capo d’Orlando).

Nel Gruppo 2 Classi C-D Regata trionfa Guardamago II, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (CN Riva di Traiano). Secondo posto per Scugnizza, Italia Yachts 11.98 di Vincenzo De Blasio (CC Napoli). Terza piazza infine per Trottolina Bellikosa, X35 di Saverio Trotta (YC Marina del Gargano)

Nel Gruppo 1 Classi A-B Crociera/Regata, la vittoria è andata a Faster III, Grand Soleil 43 di Marcello Focosi (YC Punta Ala), che è riuscito ad avere la meglio su Ulika, Swan 45 di Stefano Masi (RCC Tevere Remo), e sul terzo, Milù III, Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci (CV Fiumicino).

Infine nel Gruppo 1 Classi A-B Regata, il podio forse più combattuto: al primo posto Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (YC Monfalcone), che aveva a bordo l’ex olimpico Tornado Lorenzo Bodini, grazie alla decisiva vittoria nella sesta e ultima prova con vento fresco. Al secondo posto Fantaghirò, Swan 42 di Carlandrea Simonelli, il presidente del Club Nautico Marina di Carrara, che ha scelto di non essere a bordo per coordinare a terra l’organizzazione del campionato, e che aveva a bordo un equipaggio di bei nomi come Flavio Favini, Paolo Bottari, Flavio Grassi e altri. Al terzo posto di questo podio c’è Mela, Swan 42 di Andrea Rossi (CNMC).

Ai quattro primi dei rispettivi raggruppamenti sono andati anche in premio: un assegno di 300 euro da spendere in prodotti Garmin e un set di borse SLAM, entrambi partner FIV. Il gran finale è stata la proclamazione dei Campioni Italiani 2023 di Vela d’Altura Edison Next, chiamati sul palco per la foto finale mentre si diffondevano le note di “We are the Champions!”. Eccoli.

Campione italiano Classi ORC C-D Crociera/Regata: Melagodo, Beneteau First 34.7 di Luca De Luca (CDV Erix).
Campione italiano Classi ORC C-D Regata:Guardamago II, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (CN Riva di Traiano).
Campione italiano Classi ORC A-B Crociera/Regata: Faster III, Grand Soleil 43 di Marcello Focosi (YC Punta Ala).
Campione italiano Classi ORC A-B Regata:Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (YC Monfalcone).

Daniele de Tullio di Italia Yachts ha commentato: “Eccellente l’organizzazione del CN Marina di Carrara, davvero perfetta in tutti gli aspetti. Ottimo il lavoro del comitato di regata, che ha saputo dare il meglio in tutte le situazioni assicurando le migliori condizioni per un evento di quest’importanza”.

Articoli Correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *