Featured

RORC Caribbean 600: Zoulou beffa Maserati all’arrivo, Bona e Beccaria in lotta per la testa nei Class 40

Aggiornamento- Vanno a Zoulou i line honour multiscafi della RORC Caribbean 600. Il Mod 70 francese Zoulou ha superato Maserati Multi 70 al passaggio di Barbuda finendo poi per tagliare la linea d’arrivo ad Antigua con solo 11 secondi di vantaggio sul trimarano italiano.

Martedì 21 febbraio alle 18:25:45 ora locale (22:25:45 UTC, 23:25:45 ora italiana), con un tempo reale di 1 giorno, 6 ore, 55 minuti e 45 secondi, Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi70, hanno tagliato in seconda posizione il traguardo della 14a edizione della RORC Caribbean 600, organizzata dal Royal Ocean Racing Club. Con un distacco di appena 11 secondi, il MOD70 rivale Zoulou, con a bordo Loick Peyron, si è aggiudicato la Line Honours dei multiscafi al termine di un’estenuante battaglia di manovre tra le isole delle Piccole Antille.

Zoulou precede Maserati sulla linea d’arrivo di pochi metri, dopo che Masertai si era presentato in vantaggio nell’approccio finale sbagliando di pochi metri la layline decisiva

Giovanni Soldini, insieme a Guido Broggi (ITA), Oliver Herrera Perez (ESP), Thomas Joffrin (FRA), Francesco Pedol (ITA), Alberto Riva (ITA), Matteo Soldini (ITA) e Lucas Valenza-Troubat (FRA), ha navigato in assetto volante a medie di 21 nodi, con picchi di 40, dominando nel complesso una corsa testa a testa con gli avversari francesi.

Il commento di Giovanni Soldini all’arrivo: “Prima di tutto complimenti ai nostri avversari. Sono state 600 miglia pazzesche e abbiamo fatto una regatona, costruendo miglio su miglio, tanto che alla boa a nord di Antigua avevamo accumulato un distacco di circa 13 miglia, poi però girata la boa è finito il vento, e gli avversari che sono passati un’ora più tardi ce li siamo visti sfilare accanto a 28 nodi, mentre noi andavamo a 5. Siamo comunque riusciti a recuperarli e superarli alla boa di Redonda e all’ultima bolina avevamo un vantaggio di mezzo miglio, un margine mantenuto fino all’arrivo poi, la lay line ci ha beffato per un pugno di metri”.

Alle 11:00 CET di oggi mercoledì 22 febbraio, dopo il passaggio da Maria Galante (Guadalupa) tra i Class 40 in testa Project Ocean Rescue del francese Axel Trehin, che ha un miglio di vantaggio su Alla Grande Pirelli di Ambrogio Beccaria e due su IBSA di Alberto Bona. 193 le miglia ancora da percorrere.

 

Antigua– Italia protagonista alla RORC Caribbean 600 in corso da ieri 20 febbraio nei Caraibi.

Qui le spettacolari immagini della partenza con vento forte e onda formata:

Nei Class 40 IBSA di Alberto Bona e Alla Grande Pirelli di Ambrogio Beccaria sono in lotta per la vittoria sin dall’inizio della regata. Alle 13:45 CET IBSA ha un miglio di vantaggio su Alla Grande Pirelli. I due Class 40 italiani stavano doppiando l’isola di Saint Martin, il punto più settentrionale della rotta che si snoda tra le piccole Antille. IBSA è a 388 miglia dall’arrivo.

IBSA
La partenza di Class 40 e IRC 0

Nei multiscafi e overall Maserati Multi 70 di Giovanni Soldini ha già doppiato la Guadalupa, punto più meridionale del percorso, e sta iniziando la parte finale della sua regata, che prevede la risalita fino alla boa di Barbuda e un triangolo conclusivo intorno ad Antigua. Alle 13:45 CET Maserati Multi 70 aveva 9 miglia di vantaggio su Zoulou. L’arrivo del primo è atteso per la tarda serata di oggi ad Antigua (nella notte in Italia).

Zoulou visto da Maserati
RORC Caribbean 600
Photographed by James Tomlinson

Tra gli IRC overall in testa per ora c’è il Volvo 70 modificato Pyewacket di Roy Disney, segnalatyo a 287 miglia dall’arrivo ad Antigua.

Articoli Correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *