Featured

Mapei rinnova con Ambrogio Beccaria

Milano– Mapei rinnova la partnership con Ambrogio Beccaria e rafforza il suo sostegno al progetto Alla Grande in qualità di Global Sponsor. La multinazionale di prodotti chimici per l’edilizia continuerà così a partecipare alla storia oceanica del navigatore milanese con l’entusiasmo e il coinvolgimento che rappresentano la sua cifra distintiva.

Veronica Squinzi, amministratore delegato Mapei, ha dichiarato: “Ambrogio Beccaria è un ragazzo che rappresenta i valori in cui crediamo: tenacia, grinta, perseveranza nell’affrontare nuove sfide. Ci siamo imbarcati in questa avventura con lo spirito da pionieri che ci ha sempre contraddistinto e la performance di Ambrogio alle regate, il lavoro di squadra di tutto il team, la resa di questa barca avveniristica ci hanno confermato quello che sapevamo: Ambrogio è un talento italiano e siamo fieri di sostenerlo con orgoglio nelle sue prossime avventure in oceano”.

Ambrogio Beccaria ha dichiarato: “Il sostegno di Mapei è stato fondamentale nella prima fase del nostro progetto e continua ad esserlo oggi. Hanno creduto in noi e impegnato tutte le loro forze per iniziare questo viaggio insieme agli altri partner. Per me è bellissimo poter condividere la mia impresa con un’azienda come Mapei, capace di fare ricerca e innovazione ad altissimi livelli e che mette una passione incredibile in ogni ambito”.

Grazie all’ampia offerta della sua gamma e all’alta specializzazione che propone, l’azienda continuerà a fornire al progetto i propri prodotti per la nautica, utilizzati nella realizzazione del Class 40 di ultima generazione che la squadra ha progettato e costruito. Proseguirà anche il rapporto di consulenza del Centro Ricerche Mapei Sport, a supporto della preparazione atletica e dell’assistenza medico sportiva e nutrizionistica di Ambrogio.

Dopo l’ottimo posizionamento alla RORC Caribbean 600, il navigatore milanese è pronto per una nuova sfida oceanica: la Défi Atlantique, in partenza il prossimo 1° aprile dal porto di Pointe-à-Pitre in Guadalupa con destinazione La Rochelle, in Francia. Insieme ad Ambrogio saliranno a bordo Gianluca Guelfi, progettista della barca, e Alberto Riva, skipper e responsabile dell’elettronica.

La regata, promossa da Grand Pavois Organisation con il sostegno della Class40, è una “return transat”, ovvero una competizione nata per i team che hanno scelto di riportare a casa le imbarcazioni via mare dopo le transatlantiche invernali verso i Caraibi: 3500 miglia divise in due tappe, la prima fino a Horta, alle Azzorre, e la seconda con partenza il 16 aprile dall’arcipelago portoghese verso il traguardo francese.

Articoli Correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *