Featured

The Ocean Race: 11th Hour vince anche la In-Port Race finale a Genova

Genova– L’ultimo atto di The Ocean Race si è svolto sabato pomeriggio nelle acque di Genova, in occasione del Grand Finale.

Cielo sereno, sole caldo, vento leggero e instabile e un gran numero di spettatori entusiasti a terra e in acqua hanno accompagnato la conclusione di questa lunga avventura intorno al mondo, durata sei mesi.

The Ocean Race 2022-23 – 1 July 2023. IMOCA In-Port Race in Genova.

È stata una giornata di festa e di competizione, con il pomeriggio e la sera dedicati alla serata di festa e alle cerimonie di premiazione.

Lo skipper di 11th Hour Racing Team, Charlie Enright, si è detto felice di poter ottenere una vittoria in mare dopo tutti gli sforzi compiuti per riparare il suo IMOCA “Mãlama”, colpito da GUYOT environnement – Team Europe subito dopo l’inizio della Tappa 7 a L’Aia.

“Il nostro equipaggio tecnico di terra ha lavorato notte e giorno per tre giorni di fila per riuscire a rimetterci in acqua e poter partecipare a questa Grand Finale In-Port Race”, ha dichiarato lo skipper statunitense.

“Essere in grado di disputare – e vincere la regata oggi a Genova – non potevamo chiedere un modo migliore per completare il nostro giro del mondo e per testimoniare il nostro ringraziamento a tutti coloro che hanno sostenuto la nostra campagna negli ultimi anni”.

La conquista della regata ha assicurato a 11th Hour Racing Team una doppia vittoria: quella nella regata d’altura intorno al mondo e quella nelle In Port Race Series.

Webuild in Port race classe IMOCA

Il vento era davvero leggero per l’orario di partenza previsto per la In-Port Race della classe IMOCA e, dopo un breve ritardo, la partenza è stata data alle ore 14.15. E tutte e quattro le imbarcazioni sono arrivate in ritardo sulla partenza, ma Team Malizia ha tagliato per prima la linea e ha preso il comando in soli 3 nodi di vento.

Team Holcim-PRB è partito più al vento  e inizialmente sembrava ben posizionato. Ma quando la poca aria ha girato più a destra, la barca svizzera è sembrata sempre più in difficoltà. Dopo le cattive partenze di Biotherm e 11th Hour Racing Team, i team francesi e americani hanno iniziato a ridurre il distacco dal leader della fase iniziale, Team Malizia.

Alla prima boa, Biotherm di Paul Meilhat ha ridotto il distacco dal leada e si è ingaggiato con la barca di Boris Herrmann. L’imbarcazione tedesca è riuscita a mantenere la testa della classifica, ma ora è iniziato l’inseguimento, con Biotherm alle calcagna e l’equipaggio di Charlie Enright di 11th Hour Racing Team non lontano, in terza posizione. Benjamin Schwarz e Team Holcim-PRB hanno faticato a mantenere il contatto con gli avversari, con la barca verde molto indietro, in quarta posizione.

Alla seconda boa, Malizia è entrata nell’aria, navigando mura a destra di bolina.. Biotherm ha virato allontanandosi dal battistrada per creare una separazione e vedere di trovare qualcosa di meglio dei tedeschi.

Finalmente anche i tedeschi hanno virato e, all’incrocio successivo, Meilhat ha chiuso la distanza su Herrmann. Non abbastanza però dato che le barche faticavano a muoversi in bonaccia.

Nel frattempo, 11th Hour Racing Team ha deciso di semplificare le cose, lasciando il duello di virate ai primi due, mentre Enright ha mantenuto la sua barca in bolina sul lato vicino alla città del campo di regata. Quando ha agganciato più vento sul proprio lato del campo di regata, sembrava che gli americani potessero passare in testa, dato che la velocità della loro barca ha toccato i 6 nodi, mentre i loro rivali sembravano ancora troppo lenti al largo.

Con il vento che non accennava a voler aumentare, la regata è stata accorciata alla boa 3. Il risultato della regata sarebbe stato quindi deciso su un incrocio fra i tedeschi e gli americani.

Alla fine, è stato 11th Hour Racing Team a tagliare il traguardo in prima posizione, rubando la vittoria a Team Malizia, che aveva condotto a lungo, ma si è dovuto accontentare del secondo posto. Biotherm ha mantenuto il terzo posto, sufficiente per portare i francesi al terzo posto in classifica generale davanti a Team Holcim-PRB nelle In-Port Series.

Classifica delle In-Port Series della Ocean Race

1. 11th Hour Racing Team – 29 punti
2. Team Malizia – 25 punti
3. Biotherm – 19 punti
4. Squadra Holcim-PRB – 17 punti
5. GUYOT environnement – Team Europe – 10 punti

 

Webuild In Port Race classe VO65

I VO65 sono arrivati per primi sul campo di regata in questa ultima giornata del Grand Finale di Genova, con vento leggero da 3 a 6 nodi.

Mentre scorrevano i secondi che mancavano alla partenza, tutti e cinque i team erano in ritardo nel valutare il tempo sulla distanza verso la linea. Considerando che un metro in più alla partenza può trasformarsi in centinaia di metri di vantaggio lungo il percorso, si è trattato di un’occasione persa per tutti.

Mirpuri/Trifork Racing Team (DEN/POR) si è trovato in una posizione salda e di sicurezza all’estremità sopravento della linea e ha potuto accelerare bene.

WindWhisper Racing Team (POL) solitamente ha dominato sulla linea, ma questa volta lo skipper Pablo Arrarte è stato preceduto da Team JAJO (NED). Jelmer van Beek sembrava inizialmente in una posizione vulnerabile, ma ha avuto il vantaggio di essere la barca più sottovento. Questo ha permesso a van Beek di scendere un paio di gradi in più, dando più potenza alle vele in una giornata in cui ogni grammo di energia in più era vitale.

Team JAJO ha iniziato ad allungare, mentre WindWhisper Racing Team ha iniziato a scivolare nei rifiuti del VO65 davanti.

Gli olandesi hanno girato in testa alla prima boa, seguiti da Mirpuri/Trifork Racing Team, la cui partenza sopravento è servita a Roberto Bermúdez de Castro e al suo equipaggio. A seguire è passato Austrian Ocean Racing / Team Genova, ma dietro di loro Viva México ha trovato una pressione migliore e ha sfruttato un angolo più profondo, guadagnandosi l’interno alla boa successiva.

Il team di Erik Brockmann ha strambato bene all’interno di Gerwin Jansen e gli austriaci e México si sono portati al terzo posto mentre si avviavano verso il terzo lato del percorso

Nel frattempo, WindWhisper ha faticato a trovare aria libera nel primo lato e ha dovuto lottare per passare la prima boa. Il team polacco ha avvolto la vela di prua, nel disperato tentativo di evitare di colpire la boa. Arrarte e i suoi sono riusciti a evitare la boa, ma sono stati costretti a inseguire il gruppo. Se Arrarte non avesse terminato la regata entro il tempo limite, il team polacco avrebbe perso il primato nelle In Port Race a favore di Team JAJO.

Poiché il vento non sembrava destinato a salire e, anzi, a diventare ancora più leggero, il comitato di regata ha ridotto il campo di regata dopo 30 minuti di gara. Team JAJO ha concluso con 60 secondi esatti di vantaggio su Mirpuri/Trifork Racing Team, con i messicani terzi, l’Austria quarta e WindWhisper in coda ma ben dentro il tempo massimo.

Ciò significa che WindWhisper conserva per poco la vetta della classifica delle In Port, nonostante Team JAJO abbia ridotto il distacco in termini di punti.

Jelmer van Beek si è detto giustamente soddisfatto della prestazione di Team JAJO, che è nata da una partenza accurata all’estremità della linea. “Una giornata di vento leggero e insidioso, con poca aria, ma abbiamo fatto un’ottima partenza. Si dice che l’ultima regata è quella che vale, e noi l’abbiamo vinta! È bello finire così. Ora è tempo di vacanze, ma amo questa regata, è stata una grande esperienza”.

Paolo Mirpuri, fondatore del Mirpuri Foundation Racing Team, era a bordo del suo VO65 per la regata odierna e si è goduto l’esperienza: “Abbiamo fatto un’ottima partenza, il lavoro di squadra è andato bene. Siamo riusciti a non perdere terreno e siamo molto contenti di aver ottenuto il secondo posto oggi”.

Erik Brockmann si è detto felice di ottenere un altro podio per Team México a Genova: “Anche se c’era poca aria, la regata è stata comunque molto intensa. Siamo riusciti a mantenere la  posizione e a superare una barca, ottenendo un altro podio a Genova. Non potremmo essere più felici di concludere  The Ocean Race in questo modo”.

Classifica finale delle VO65 Sprint In Port Series

1. WindWhisper Racing Team – 19 punti
2. Team JAJO – 17 punti
3. Mirpuri/Trifork Racing Team – 12 punti
4. Viva México – 10 punti
5. Austrian Ocean Racing powered by Team Genova – 8 punti
6. Ambersail 2 – 0 punti

Articoli Correlati

1 Comment

  1. The Ocean Race: 11th Hour vince anche la In-Port Race finale a Genova - hotdays
    July 2, 2023 @ 12:00

    […] Source […]

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *